VALLE GRANDE

Per raggiungere l’ingresso della valle, da San Giovanni Rotondo si prende la provinciale per Manfredonia, dove è indicata una stradina sterrata che si inoltra fino ad un piccolo casolare. A destra si prende un sentiero panoramico che taglia il versante della valle che scompare dopo mezz’ora di cammino. Si raggiungerà ad un tratto una sorta di balcone con vista sul tetto del Gargano (Monte Calvo, 1.055 metri). Continuando a zigzag tra le roccie si trova, verso destra, l’ingresso alto della Grotta Grande. Questo bel complesso sotterraneo, disposto su più livelli, è il relitto di una cavità un tempo molto più estesa e ridotta dall’arretramento evolutivo della valle. Da una prima caverna si scende in un piccolo corridoio che imbocca un riparo. Sul fondo si guadagna l’accesso a un angusto passaggio che sbuca in una vasta sala. Il percorso scende fino a un grande ingresso che domina una parete verticale (attenzione a non sporgersi). Si risale tutta la grotta e si attraversa il pianoro sommitale, per poi scendere comodamente lungo il versante e raggiungere il fondo della valle in corrispondenza della carrareccia d’ingresso.

VALLE GRANDE


Descrizione

Per raggiungere l’ingresso della valle, da San Giovanni Rotondo si prende la provinciale per Manfredonia, dove è indicata una stradina sterrata che si inoltra fino ad un piccolo casolare. A destra si prende un sentiero panoramico che taglia il versante della valle che scompare dopo mezz’ora di cammino. Si raggiungerà ad un tratto una sorta di balcone con vista sul tetto del Gargano (Monte Calvo, 1.055 metri). Continuando a zigzag tra le roccie si trova, verso destra, l’ingresso alto della Grotta Grande. Questo bel complesso sotterraneo, disposto su più livelli, è il relitto di una cavità un tempo molto più estesa e ridotta dall’arretramento evolutivo della valle. Da una prima caverna si scende in un piccolo corridoio che imbocca un riparo. Sul fondo si guadagna l’accesso a un angusto passaggio che sbuca in una vasta sala. Il percorso scende fino a un grande ingresso che domina una parete verticale (attenzione a non sporgersi). Si risale tutta la grotta e si attraversa il pianoro sommitale, per poi scendere comodamente lungo il versante e raggiungere il fondo della valle in corrispondenza della carrareccia d’ingresso.

Lunghezza percorso A/R

A/R: 4 km

Tempo di percorrenza

5 h

Dislivello

complessivo guadagno / perdita 400mt

Periodo

tutto l’anno; in estate possibile presenza di api in grotta, attenzione.

Grado di difficoltà

EE (Escursionistico Esperto solo per i dislivelli e per l'esposizione ai dirupi in grotta)