MONTE SACRO TOUR

A nord del comune di Mattinata sorge il Monte Sacro che con i suoi 874 mt è la vetta più alta del Gargano Orientale. Un percorso di circa 5 km A/R che si snoda in una vegetazione tipicamente mediterranea caratterizzata da querce, pini neri, olmi e cipressi in un territorio calcareo argilloso che da alle rocce presenti la tipica colorazione rossastra. La denominazione di “Monte Sacro”, originariamente chiamato Monte Dodoneo e legato al culto pagano di Giove, è legata all’apparizione dell’arcangelo Michele in seguito alla quale sul luogo nacque una delle più floride abbazie benedettine tra il VI e XIII d.c., di cui oggi restano dei meravigliosi ruderi. L’itinerario è noto anche per la fioritura in primavera di splendidi esemplari di orchidee garganiche.

MONTE SACRO TOUR


Descrizione

A nord del comune di Mattinata sorge il Monte Sacro che con i suoi 874 mt è la vetta più alta del Gargano Orientale. Un percorso di circa 5 km A/R che si snoda in una vegetazione tipicamente mediterranea caratterizzata da querce, pini neri, olmi e cipressi in un territorio calcareo argilloso che da alle rocce presenti la tipica colorazione rossastra. La denominazione di "Monte Sacro", originariamente chiamato Monte Dodoneo e legato al culto pagano di Giove, è legata all'apparizione dell'arcangelo Michele in seguito alla quale sul luogo nacque una delle più floride abbazie benedettine tra il VI e XIII d.c., di cui oggi restano dei meravigliosi ruderi. L'itinerario è noto anche per la fioritura in primavera di splendidi esemplari di orchidee garganiche.

Lunghezza percorso A/R

5 km

Tempo di percorrenza

5 h

Dislivello

800 mt

Periodo

tutto l'anno, in estate munirsi di abbondante acqua

Grado di difficoltà

E (Escursionistico, solo per i dislivelli)